Con L’orso, tratto dal romanzo “The Grizzly King” di James Oliver Curwood, sfida i grandi registi del passato, seguendo le vicende di un vero orsetto rimasto orfano e poi adottato da un orso gigantesco e solitario che gli insegnerà a procurarsi il cibo. Jean Jacques Annaud dirige per la prima volta un animale. E non un cane, non un gatto.

La sostituzione più clamorosa è però un’altra, quella dei registi Phil Lord e Christopher Miller, quando mancavano ancora solo poche settimane di riprese. Sembra che abbiano avuto divergenze sia con Kathleen Kennedy, che voleva riprese da più punti di vista per dare maggiore libertà al montaggio mentre i due si sarebbero rifiutati di cambiare il loro modo di lavorare, sia da Lawrence Kasdan, che non ha apprezzato il lasciar improvvisare gli attori senza seguire troppo la sceneggiatura, cosa tipica del loro stile comico. Kasdan a un certo punto ha ottenuto di seguire le riprese a Londra, cosa che a Lord e Miller è sembrata una pesante ingerenza, come se fosse un regista ombra a controllarli..

Con Christopher Walken, John Savage, Robert De Niro, Meryl Streep, John Cazale.continua George Dzundza, Chuck Aspegren, Shirley Stoler, Rutanya Alda, Pierre Segui, Mady Kaplan, Amy Wright, Mary Ann Haenel, Richard Kuss, Joe Grifasi, Christopher Colombi jr., Victoria Karnafel, Jack Scardino, Joe Strand, Helen Tomko, Paul D’Amato, Dennis Watlington, Charlene Darrow, Jane Colette Disko, Michael Wollet, Robert Beard, Joe Dzizmba, Pfarrer Stephen Kopestonsky, John F. Buchmelter III, Frank Devore, Lynn Kongkham, Nongnuj Timruang, Po Pao Pee, Dale Burroughs, Parris Hicks, Samui Muang Intata, Sapox Colisium, Vitoom Winwitoom, Somsak Sengvilai, Charan Nusvanon, Jiam Gongtongsmoot, Chai Peyawan, Mana Hansa, Sombot Jumpanoi, Phip Mance, Ding Santos, Krieng Chaiyapuk, Ot Palapoo, Chok Chai MahasokeCon Gene Hackman, Sean Young, Kevin Costner, Will Patton, George Dzundza.continua Howard Duff, Fred Dalton Thompson, Iman, Marshall Bell, Charles Middleton, Jason Bernard, Matthew Barry, Gordon Needham, Dennis Burkley, Nicholas Worth, Edith Fields, Jeffrey Sudzin, Leon Russom, Chris D., Michael Shillo, Leo Geter, John DiAquino, Peter Bell, Rob Sullivan, Tony Webster, Gregory Le Noel, Joan McMurtrey, Jay Arlem Jones, Frederick Allen, Scott Freeman, Noel Manchan, June Chandler, Lee Shael, Austin Kelly, Stephen R. Asinas, Terence Cooper, Dorothy Parke, Jill Clark, Cindy Keung, Steve Keung, Lorna Martyn, Arona McDonald, Matthew Evans (I)I.

Cambia la trama (il nemico di turno questa volta un trafficante di uranio) e aggiunge altre stelle alla gi nutrita schiera (Jean Claude Van Damme e Chuck Norris), mentre Schwarzenegger non limitato solo a un Cameo), ma il risultato sui livelli del primo film. Non cambia infatti il canovaccio, anzi, Sly aggiunge un p pi di ironia alla sceneggiatura e la morte di uno di loro. Eppure, sembra di essere al tipico “gi visto”.