in quell’ambiente che conosce la sua futura moglie, la fotografa Arlene Alda, che lo renderà poi padre di tre figlie: Beatrice, Eve e Elizabeth Alda (solo Beatrice ed Elizabeth però diventeranno seguiranno le sue orme diventando attrici).Le prime pellicoleDopo molte pellicole horror e sitcom nelle quali ricopriva dei piccoli ruoli, approda al cinema in Paper Lion (1968) di Alex March, con Lauren Hutton. Successivamente John Frankenheimer lo inserirà nel cast de Il Capitano di lungo. Sorso (1970) con Faye Dunaway, Mickey Rooney e David Niven.Il successo con MASHDimostrando da subito uno spiccato senso per la commedia e per la comicità più in generale, viene scelto per la parte del Capitano Benjamin Franklin “Hawkeye” Pierce nella serie tv MASH nel 1972, grazie alla quale acquisterà fama e un numero spropositato di Emmy Awards (5 su ben 21 candidature), nonché a detenere il record di prima persona a vincere il prestigioso premio per tre categorie diverse (MASH sarà infatti anche un’occasione per mettersi alla luce come sceneggiatore e regista), improntando alla sitcom di successo il suo notevole umorismo, che sarà il suo marchio di fabbrica anche nella direzione di lungometraggi, ma soprattutto la sua visione politica liberale e senza tralasciare alcune drammatiche questioni politiche (i diritti delle donne, il sostegno al movimento femminista, che venivano affrontate apertamente e con un tono stranamente più serio.I film degli Anni Ottanta e i lavori con Woody AllenPoi, con l’arrivo degli anni Ottanta, trova i finanziamenti per dirigere il suo primo film Four Season (1981) con Carol Burnett e Rita Moreno, seguito da Sweet Liberty La dolce indipendenza (1986) con una ritrovata Lillian Gish, l’amico di sempre Michael Caine e due stelle nascenti, Bob Hoskins e Michelle Pfeiffer.

Trapp The Crucifix of Fernando and Sancha and its Relationship to North French Manuscripts. By Marlene Park Carpentry and Design in Duccio TMs Workshop: the London and Boston Triptychs. By John White Some Remarks on Mamluk Playing Cards. Relatives in Northern Virginia later issued another statement calling the actions of their relative and deplorable. Muslim groups issued statements expressing regret over the incident and emphasizing that it appeared to have been carried out by a single disturbed individual. Military and in the National Guard, the Arab American Institute said, according to news agencies..

In Miami Blues (1990) di George Armitage interpreta il sergente Hoke Moseley, che si mette sulle tracce dell’ex carcerato, ladro e violento, Alec Baldwin, che ne combina di tutti i colori. In Henry June (1990) di Philip Kaufman la sua fisicità gli consente di incarnare il virile Henry Miller, il più grande scrittore erotico del Novecento, in un film basato sui diari della scrittrice francese Anas Nin, che raccontano la storia della sua amicizia triangolo con Miller e la moglie June (Uma Thurman). Nel 1992 incarna Walter Stuckel al fianco delle tante star che affollano il cast de I protagonisti, opera che segna il ritorno sulla scena cinematografica mondiale di Robert Altman, incassando i premi per la migliore regia e l’interpretazione maschile al Festival di Cannes, grazie alla satira iconoclasta sul mondo di Hollywood e sugli anni ’80 avidi di denaro e successo.