Le buffe maglie colorate del piccolo Danny dimostrano l’affetto che la madre ha per lui, gli abiti naif di Shelley Duvall la rendono trasognata, mentre l’abbigliamento sotto tono di Jack Nicholson ne sottolinea la mediocrità. Full metal jacket (1987) è ambientato fra le truppe dei marines americani, i costumi sono curati da Keith Denny e potrebbero essere banali. Tuttavia, chi non ricorda l’elmetto di Matthew Modine sul quale spicca la scritta Born to kill accostata al simbolo della pace? L’intero film è racchiuso in quella contraddizione.

Vai alla recensioneInevitabilmente non come il primo anche se ci sono buone scenografie. Non tutte le trovate sono divertenti, ma a volte si ride incredibilmente. Purtroppo il passare degli anni si sente anche fisicamente due cinquantenni nel ruolo dei poco cresciuti diventa difficile.

They sound like the guy behind them was trying his best to say something worthwhile, as opposed to churning it out to fulfil a record deal. Times, Sunday Times (2016)If the trip was so worthwhile, the Speaker must explain to those of us footing the bill why felt he needed to go business class. Times, Sunday Times (2016)She should set up a committee to ensure that only valid, worthwhile causes benefit, while the money saved could go towards many deserving causes here.

A fronte di una simile rifondazione è allora un peccato che un film che parte così bene e finisce anche meglio, abbia una parte centrale inspiegabilmente lunga, noiosa, poco chiara e priva di idee. Il film fu un discreto successo commerciale, però non rese felici i fans dell’omonimo fumetto. Così si decise di dare un’altra possibilità a questo personaggio.

“Un cinema libero, destrutturante, girovago. Un cinema che merita di essere seguito” (Paola Casella).Sempre dalla recente Croisette, dove è stata presentata in anteprima mondiale, arriva la pellicola originale in 70mm di 2001: Odissea nello Spazio in occasione dei 50 anni del capolavoro di Stanley Kubrick.C’è una profondità nei colori, c’è una superiorità nella risoluzione, c’è una profondità nei neri, nei contrasti, in ogni cosa. Voglio dire che ci sono tutti questi tipi di cose che la tecnologia digitale non può duplicare.L’introduzione di Christopher Nolan alla proiezione al Festival di Cannes.Se siete, però, in vena di una commedia sentimentale, vi consigliamo Tuo, Simon (guarda la video recensione) sulla storia di un diciassettenne gay che custodisce un segreto, quello di essere gay.

L’impiegato scivola nel retro per fare ritorno poco dopo: Il direttore si scusa ma non può uscire, è impegnato. Sguardo di solidarietà dal collega, che intuisce l’ira della questuante: E te pareva, in questi momenti il direttore non c’è mai, non si fa vedere. In tre ore, forse annusando l’odore di napalm, il dirigente non darà segnali di vita tra la folla in attesa..