E quella critica, una ricerca su Lumet spesso faziosa, spesso interessata semplicemente a dire che un suo film non poteva stare al livello degli altri suoi film(basso comparativismo, diciamo pure), che il flm non esprimeva lo spirito del tempo etc. Fa eccezione un bel volumetto(de”IL Castoro”, collana di cinema, forse oggi esaurita)di Gualtiero De Santi. Tutto falso,quanto alla critica corrente dominante, in quanto, invece, la sua cinematografia, soprattutto in ambito USA, assolutamente di primo piano.

Winfried Conradi è un uomo gée col vizio dello scherzo. Le sue buffonate colpiscono democraticamente familiari e fattorini che bussano alla porta e provano allibiti a consegnargli l’ennesimo pacco. Insegnante di musica in pensione, la sua vita si muove tra le visite alla vecchia madre e le carezze al suo vecchio cane, ormai cieco e stanco.

Carlo, Francesco, Giordano e Loco sono amici da sempre, un’amicizia nata allo stadio dove i quattro seguono da sempre la loro squadra del cuore: la Roma. Loco è un medico “alla Tersilli” sposato con un’arpia e dedito alle conquiste occasionali; Francesco è un architetto che sogna di essere una rockstar e sta per sposarsi con la fidanzatina accollo; Giordano è figlio di due baristi laziali e ha paura della sua ombra; e Carlo è un avvocato con un segreto da nascondere, anche agli amici più cari. Insieme si preparano a compiere una trasferta a Madrid che è anche l’addio al celibato di Francesco: il mezzo è un vecchio pullmino Wolkswagen, lo spirito è goliardico.

This was a bipartisan plan. House Republicans and House Democrats were on board. The Democratic governor was on board, even though she’s clashed with Republicans in the legislature quite a number of times. Non è il primo western della recente storia del cinema, già nel 2007 James Mangold aveva rimesso sui binari Quel treno per Yuma e l’anno successivo Ed Harris aveva presentato a Roma Appaloosa, entrambi degni di nota. Una menzione speciale inoltre lo merita l’australiano La proposta di John Hillcoat. Tuttavia l’ottimo risultato ai botteghini di Il grinta ha superato persino Non è un paese per vecchi le buonissime recensioni e le dieci nomination all’Oscar tra le quali miglior film, miglior regia, miglior attore e miglior attrice sembrano indicare una apertura al genere che potrebbe portare a un vero e proprio revival del western.

Deciso a diventare attore, si trasferisce a New York per studiare recitazione con Stella Adler alla New York University. Tornato a Los Angeles, ottiene piccole parti in film come Night Warning (1981) di William Asher, Stripes Un plotone di svitati (1981) di Ivan Reitman, Cavalli di razza (1983) di Franc Roddam e Strade di fuoco (1984) di Walter Hill. Non abbandonando neppure il sogno della regia, scrive, dirige e produce il cortometraggio Fish Heads (1980), vincitore di un premio al Festival del Cinema di Melbourne.