Occhiali Da Sole 2016 Uomo Ray Ban

2001. Gordon Gekko esce dal carcere dopo aver scontato la pena per le frodi attuate a Wall Street. Nessuno lo attende al di là del cancello. Cristian è un tardotrentenne disoccupato cronico e convinto che l’unica via per il successo sia “la botta di culo”, quella che passa una volta sola nella vita e se non sei pronto ad afferrarla ti condanna all’eterno rimpianto. Dunque quando le sue frequentazione equivoche gli propongono di trafugare una partita di cocaina in Lichtenstein (nome che lui non sa nemmeno pronunciare, lasciamo perdere individuare dov’è) Cristian decide di buttarsi nell’impresa coinvolgendo l’amico storico Palletta, meccanico con ambizioni di elettrauto, di buon cuore ma non abbastanza di buon senso. Continua.

“Don’t be evil” era uno dei capisaldi dei codici di condotta aziendale di Google, un biglietto da visita che l’azienda mostrava a chiunque si avvicinasse al PageRank, al funzionamento di Gmail ed a molti dei miti su cui il gruppo stato costruito dalle mani di Larry Page e Sergey Brin. Ma oggi il famigerato “Don’t be evil” non c’ pi probabilmente questa simbolica scomparsa verr archiviata come un passaggio pressoch insignificante, poche parole di scarso significato che facevano semplicemente da incipit e presentazione ad una azienda che voleva presentarsi amichevole ed aperta al dialogo. Ma proprio in quanto simboliche, quelle parole valevano da piccola formula magica di introduzione ad un mondo ideale che nei colori di Google disegnava l’orizzonte di un Web che si presentava al mondo in tutte le sue potenzialit i primi anni 2000, roba lontana, tanto che oggi sbandierare un “don’t be evil” potrebbe in effetti non servire pi (se non apparire addirittura ingenuo e pretestuoso).

Scopre così che l’uomo aveva un’ossessione: vendicarsi per un’umiliazione subita in campo di concentramento. Cheyenne decide di proseguire la ricerca dal punto in cui il genitore è stato costretto ad abbandonarla e inizia un viaggio attraverso gli Stati Uniti. Continua.

Più indecifrabile della macchina dei ticket c’è solol’intermittenza con cui aprono e chiudono gli sportelli. Ce ne sono otto e in alcuni momenti, con centinaia di persone in attesa, ne aprono soltanto tre.Se volete ve portamo pure il caffè, ironizza amaro un signore con cappello in testa e giornale sotto braccio. Poco dopo unadonna sventola i suoi bollettini e marca stretto un impiegato: Perché oggi non aprite gli sportelli con la lettera C (quelli dedicati al pagamento dei bollettini)? Mi chiami il direttore, voglio chiedergli spiegazioni.

Lascia un commento