Ray Ban 3387

La guerra è dolce per coloro che la vedono da lontano. Era una delle frasi di Erasmo da Rotterdam, ma che ben si può accostare a questo talentuoso attore, sceneggiatore e regista, quale è Alan Alda, che per oltre vent’anni ha fatto ridere l’America intera, disprezzando con ironia e sagacia, quella che è una delle maggiori industrie statunitensi (quella bellica) come autore e attore della sitcom antimilitarista MASH, partorita dall’omonimo film diretto dalla caotica mente del buon Robert Altman, che mai vide di buon occhio questa costola televisiva.Alan Alda, figlio d’arte (suo padre era il grande attore Robert Alda e sua madre Joan Brown, Miss New York) e fratellastro dell’attore Anthony Alda, ha debuttato sulla scena teatrale a soli sedici anni assieme al padre (del quale adotterà il cognome d’arte “Alda”, composto dalle prime due lettere del loro primo nome, Alphonse, e del loro vero cognome, D’Abbruzzo), seguendo la compagnia Compass Players in Europa (Portogallo, Italia, Olanda, Francia) e apparendo in numerosi spettacoli televisivi e teatrali (anche italiani e principalmente riviste). Nonostante la poliomielite che lo ha colpito giovanissimo (sette anni), riesce comunque a proseguire i suoi studi, prima alla Archbishop Stepinac High School e Fordham University di New York e poi alla Sorbona di Parigi.

E intanto il 28 marzo a Lubiana è in programma una sorta di vertice dell’Alpe Adria della massoneria. Vi parteciperanno muratori sloveni, croati, austriaci e del Friuli Venezia Giulia. Il risultato che ha premiato Raffi nel nostro territorio continua Volli indica proprio la correttezza della linea di apertura verso Slovenia, Croazia, Austria e Germania, elementi questi che sono insiti nella storia della massoneria triestina.

Torna Shia LeBoeuf e si sente: il serioso damerino che aveva attraversato La vendetta del caduto con il broncio lascia di nuovo il posto alla faccia da “divo per caso”, per di più ora precario: anche in America stanno scoprendo che il governo non ti trova lavoro neanche quando Obama in persona ti dà una medaglia per aver salvato un paio di volte il mondo. Il ritorno del nostro antieroe ci fa quasi dimenticare l’abbandono doloroso di Megan Fox, a cui qui è anche dedicato un poco elegante saluto. “Non ci piaceva, era cattiva” dicono i due Transformers domestici di Sam, tanto per salutarla.

Andy Clark. Mark Hauser. Daniel Dennett. The present Volume, while highlighting the major issues in sustaining growth and development in low income economies with special reference to India, has focused on different aspects of the environmental problem and its links with the sustainability issue of development in such countries. These include not only the question of population growth, dwindling forest, drought prone village and island economy, new areas like general information system and common property rights are also discussed. Environmental implications of development are also presented in an input output framework and in the context of SAARC countries.

Lascia un commento