Ray Ban A Goccia Neri

Ci spostiamo in Ungheria per Corpo e anima. Se cercate film d’essai a tutti i costi, eccovi serviti. A meno che non siate vegani o giù di lì. Il direttore finanziario di un macello bovino ha un braccio paralizzato ma ogni notte sogna inspiegabilmente la stessa cosa della nuova responsabile qualità, una donna anaffettiva, ai confini dello spettro autistico. La storia d’amore bizzarra e toccante diretta da Ildik Enyedi con una visione tra l’onirico e l’iperreale si nutre di “lentezza”, come certo “cinema da festival” diranno i profani. Ma qui la “lentezza” è forza di un’originale operetta morale.

Perché se il collega francese Dany Boon, con il già citato Giù al Nord e Niente da dichiarare, cerca di superare con ironia e delicatezza i pregiudizi; Miniero non vuole fare altro che far vedere che il nord è marcio quanto il sud e che i settentrionali sono disonesti quanto i meridionali, ma per di più cattivi. Mentre i meridionali, ca va sans dire, tengono lo core grande.Insomma mentre uno innalza, l’altro abbassa.Parlando strettamente del film c’è poco da dire, il solito piattume (con o senza i, come preferite) della commedia italiana con due scene “interessanti”. Su quella del gatto mi astengo, tocca sensibilità personali; ma quella della bagascia merita assolutamente un commento.

Nel 1993 scrive e dirige Insonnia d’amore con Tom Hanks e Meg Ryan, decretando finalmente un successo di pubblico straordinario. Nel 2000 scrive, sempre assieme alla sorella, la commedia Avviso di chiamata, storia tutta al femminile diretta da Diane Keaton, e realizza come regista Magic Numbers, dove ritroviamo John Travolta e scopriamo Lisa Kudrow (la strampalata Phoebe di Friends) nei panni della sexy e fascinosa protagonista femminile. Con Nicole Kidman porta sul grande schermo la storia televisiva di Vita da strega (2005), tra magie, incantesimi e qualche gag di troppo, mentre qualche anno più tardi, si dedica alle ricette di cucina con una strepitosa Meryl Streep in Julie Julia (2009) e l’esilarante verve comica di Amy Adams.

The father in child development education is irreplaceable role great responsibility. If the father does not live up to their due responsibilities and obligations to their children education. It would be very serious misconduct. Parti più corpose lo aspettano in Il cuore altrove (2003) di Pupi Avati, Le avventure acquatiche di Steve Zissou (2004) di Wes Anderson con Bill Murray, Owen Wilson, Cate Blanchett, Anjelica Huston, Jeff Goldblum, Michael Gambon e Noah Taylor, Il silenzio dell’allodola (2005), Bye Bye Berlusconi! (2006), Cemento armato (2007), Si può fare (2008), Butterfly Zone Il senso della farfalla (2009), Feisbum (2009), L’imbroglio nel lenzuolo (2010), Figli delle stelle (2010) e il sentimentale Il giorno in più, nel quale recita accanto a Fabio Volo e Isabella Ragonese.S ideways, Mondovino, Un’ottima annata: dal dramma dolceamaro alla commedia sentimentale, passando per il documentario eno socio politico, il vino si sposa con molti generi cinematografici, rendendoli più sapidi e attraenti. Con Butterfly Zone assistiamo però alla prima volta in cui il nettare di Bacco insaporisce i temi della fantascienza e del fantastico soprannaturale con umorismo, voluttà ed ebbra euforia. Come se ne avesse sperimentato gli effetti in fase di scrittura, il regista Luciano Capponi concepisce un vino, il Caresse de Roi, che permette ai suoi protagonisti di raggiungere l’al di là e a lui di varcare i confini di ogni possibile genere narrativo.Come nasce la storia di questo film?Luciano Capponi: Ritengo che ogni autore scriva sempre di una sola cosa, che poi colora con toni diversi e in vari modi.

Lascia un commento